manutenzione_auto

Dalla batteria agli pneumatici, ecco 5 consigli su come mantenere l’auto in buone condizioni quando rimane ferma per molti giorni. 

La quarantena ci ha portato a modificare l’uso quotidiano della nostra auto: sì, perché se io resto a casa, la mia auto resta in garage. È quindi necessario farle un minimo di manutenzione: ecco 5 suggerimenti per ritrovarla nella miglior forma possibile quando finirà questo periodo.

> BATTERIA

Nonostante l’auto sia ferma e non venga messa in moto da giorni, la batteria soffre un minimo consumo di energia. La soluzione ideale sarebbe staccare la batteria, servirsi di un mantenitore di carica e farlo alimentare tramite una normale presa elettrica. Attenzione però, ora è tutto più complesso: l’elettronica di bordo, infatti, svolge alcune operazioni ad ogni spegnimento del motore e l’interruzione dell’alimentazione elettrica va fatta con criterio. Per questo vi consigliamo di consultare il manuale d’uso o rivolgervi al vostro Service di fiducia. Se invece non vi è possibile staccare la corrente, ricordate che avviare il motore per qualche minuto una volta ogni due giorni aiuta molto la batteria.

> PNEUMATICI

Gli pneumatici sono un elemento importantissimo dato che garantiscono il grip in curva e la capacità di accelerare e frenare in sicurezza. Un buono stato delle gomme è quindi fondamentale. L’ideale sarebbe spostare leggermente l’auto di tanto in tanto per cambiare il punto di appoggio ed evitare deformazioni: se la gomma non fa strada, infatti, può avvenire una lieve perdita di pressione. Per questo motivo è bene gonfiarle a una pressione leggermente superiore del normale. Ricordate poi di riportarle alla pressione corretta prima di rimettervi al volante.

> TELO COPRI AUTO

L’umidità e l’esposizione diretta al sole possono diventare nemici della nostra auto. Per questo sarebbe bene proteggerla con un telo qualora non si trovasse parcheggiata in un garage. È molto importante che la coperta sia impermeabile, traspirabile e se protegge anche dai raggi UV meglio ancora. Per quanto riguarda gli interni si può utilizzare un lenzuolo per proteggere le plastiche e i tessuti, che tendono a rovinarsi più rapidamente. Infine, è bene utilizzare dei parasole su tutti i finestrini e sul parabrezza dell’auto.

> POSIZIONE DEL CAMBIO

Se vi trovate in un ambiente interno, il cambio con una marcia inserita è sufficiente per tenere bloccata la vostra auto. Se non è parcheggiata in piano, è possibile applicare dei fermi a una ruota con un mattoncino o un pezzo di legno per stare tranquilli, senza azionare il freno a mano. Qualora l’auto, invece, dovesse essere parcheggiata all’esterno: marcia inserita e freno a mano.

> PULIZIA DELL’AUTO

Lasciare leggermente aperti i finestrini è sufficiente per favorire il ricircolo dell’aria. Gli strumenti migliori per la sanificazione dell’abitacolo sono un panno in microfibra e preparati a base di alcool: sconsigliate candeggina o amuchina. Per una sanificazione approfondita degli interni e dei condotti dell’aria, una buona prassi consiste infine nel trattamento all’ozono, operazione da delegare a professionisti. Puoi trovare consigli più dettagliati consultando l’infografica dedicata cliccando qui.

Per qualsiasi dubbio o richiesta, contatta il nostro Service allo 0521 1779847 attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00. Oppure scrivici a [email protected]