Porsche Taycan - Record al Nürburgring

Porsche Taycan: un tempo da record sul circuito automobilistico più impegnativo al mondo

La nuova Porsche Taycan verrà svelata ufficialmente nel mese di Settembre 2019 e la sua disponibilità in Showroom a Parma è prevista per l’inizio del 2020. Ulteriori informazioni sono disponibili in sede al Centro Porsche Parma.

Porsche definisce nuovi standard per le sportive quattro porte a trazione esclusivamente elettrica sull’Anello Nord del Nürburgring. Il pilota collaudatore Lars Kern ha completato il leggendario circuito, noto anche come Green Hell, in sette minuti e 42 secondi. Il tempo sul giro è stato stabilito su un percorso di oltre 20,6 chilometri che viene solitamente utilizzato per i tentativi di record. Durante la prova, Lars Kern era al volante di una Taycan di pre-produzione.

“La Taycan è anche adatta ai circuiti e lo ha dimostrato in maniera convincente proprio qui, sul tracciato più impegnativo al mondo,” spiega Kern. “Ancora una volta sono rimasto colpito dalla stabilità dimostrata da questa sportiva con trazione elettrica nei tratti ad alta velocità, come ad esempio Kesselchen, e dalla sua capacità di uscire dai passaggi stretti come l’Adenauer Forst accelerando in modo assolutamente neutro.”

“La Taycan ha portato a termine in modo superlativo i tre test di resistenza cui è stata sottoposta. Innanzitutto, la nostra sportiva elettrica ha dato prova della riproducibilità delle sue prestazioni nell’ambito di una prova molto impegnativa che è consistita in 26 accelerazioni da 0 a 200 km/h consecutive. Successivamente ha percorso 3.425 chilometri in 24 ore a Nardò senza alcun problema e ora stabilisce un record sul Nürburgring Nordschleife,” osserva Stefan Weckbach, Vice Presidente della Linea di Prodotto Taycan. “Numerosi sono i fattori che contribuiscono a queste prestazioni; fra questi sono da citare le eccellenti caratteristiche aerodinamiche, un telaio preciso e l’efficienza del sistema di propulsione della nostra prima sportiva completamente elettrica.”

Gli ingegneri addetti allo sviluppo hanno iniziato a provare una Taycan sul circuito del Nürburgring Nordschleife in una fase iniziale del processo di sviluppo utilizzando un simulatore, così da testarne e valutarne le prestazioni su un circuito virtuale.

I test precedenti: una prova di resistenza sulle 24 ore e una serie di accelerazioni consecutive
La Taycan si è dimostrata all’altezza sia della prova su circuito sia della prova di resistenza: in 24 ore, un prototipo della nuova sportiva di Porsche ha percorso una distanza di 3.425 chilometri nell’ambito di un test tenutosi sulla pista di prova ad alta velocità di Nardò (Italia). Tale chilometraggio corrisponde alla distanza che separa Nardò da Trondheim, in Norvegia. La velocità media tenuta dalla vettura sul circuito di prova situato nel sud Italia, in un contesto caratterizzato da temperature elevatissime, si è attestata fra i 195 e i 215 km/h. La Taycan ha dato prova delle sue doti di resistenza sulla lunga distanza prima del lancio ufficiale e dell’avvio della produzione in serie con temperature atmosferiche fino a 42°C e una temperatura della pista che ha raggiunto i 54°C. Il test è stato condotto senza interruzioni, dato che il prototipo della Taycan ha effettuato soltanto brevi fermate per le ricariche e il cambio di pilota.

Inoltre, a fine luglio, un modello di pre-serie ha accelerato da 0 a 200 km/h non meno di 26 volte consecutive. Il tempo medio di accelerazione calcolato sulla base di queste prove cronometrate è risultato inferiore ai dieci secondi. La differenza fra il tempo minimo e massimo di accelerazione è stata di 0,8 secondi.

La nuova Taycan: la prima sportiva a trazione esclusivamente elettrica di Porsche
Una serie di caratteristiche tecniche assicura alla Taycan prestazioni eccezionali su circuito:

  • La Taycan è dotata di due motori elettrici straordinariamente efficienti sull’assale anteriore e posteriore e beneficia dunque dei vantaggi della trazione integrale. La trazione integrale e il sistema di controllo della trazione operano con una rapidità notevolmente superiore rispetto ai sistemi convenzionali. Se ad esempio una ruota evidenzia uno slittamento maggiore, i motori elettrici intervengono in una frazione di secondo per correggere la differenza.
  • Il regolatore del telaio integrato Porsche 4D-Chassis Control analizza e sincronizza tutti i sistemi del telaio in tempo reale. I sistemi innovativi a integrazione del layout di base del telaio includono le sospensioni pneumatiche adattive con tecnologia a tripla camera con sistema Porsche Active Suspension Management (PASM) di regolazione elettronica degli ammortizzatori e il sistema elettromeccanico di regolazione del telaio e stabilizzazione del rollio Porsche Dynamic Chassis Control Sport (PDCC Sport) con Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus). La vettura che ha stabilito il record era inoltre dotata di asse posteriore sterzante e montava pneumatici da 21 pollici.
  • La Taycan è la prima vettura di produzione dotata di sistema di alimentazione a 800 Volt, invece del sistema a 400 Volt normalmente utilizzato per le automobili elettriche. I vantaggi di tale sistema includono prestazioni elevate e costanti.
  • Le modalità di guida della nuova Taycan prevedono impostazioni speciali che consentono di sfruttare appieno tutte le proprietà del sistema di trazione elettrica. Selezionando la modalità “Sport Plus”, il sistema risponde alle richieste del conducente in modo estremamente dinamico. La strategia di riscaldamento e raffreddamento della batteria è concepita per garantire prestazioni elevate. Al contempo, le alette delle bocchette di raffreddamento si aprono, lo spoiler posteriore si estende sin da subito per favorire una portanza minima, mentre l’assetto del telaio viene ottimizzato per garantire prestazioni in pista e le sospensioni vengono regolate in modo da mantenere la posizione più bassa.

Maggiori informazioni e materiale fotografico e video disponibili presso la Porsche Newsroom: newsroom.porsche.com