Nuova Arteon: il coupé sportivo secondo Volkswagen

Anna Veronese Novità, Volkswagen

Sistemi di Assistenza alla Guida


Sicurezza predittiva – Tecnologie interattive capaci di “pre-vedere”

Sistemi di assistenza di nuova generazione. Gli innovativi sistemi di assistenza sono in perfetta sintonia con il concept avveniristico della Arteon. Sette di questi sistemi vengono impiegati a bordo di questa nuova Granturismo in una generazione nettamente più evoluta: cruise control con regolazione automatica della distanza (ACC), Active Lighting System, Emergency Assist, sistema proattivo di protezione occupanti, sistema di assistenza al cambio di corsia Side Assist, inclusa assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, e assistenza all’uscita dal parcheggio, nonché il riconoscimento della segnaletica stradale, che ora è in grado di avvisare il guidatore anche prima che vengano superati i limiti di velocità. Tra gli elementi tecnici mutuati dalle altre Volkswagen rientrano, invece, il sistema Rear Assist, il dispositivo di assistenza al parcheggio Park Assist, la telecamera per la retromarcia Rear View e la vista della zona circostante Area View. I principali sistemi di assistenza in dettaglio.

Cruise control con regolazione automatica della distanza (ACC). Il cruise control adattivo prende ora in considerazione anche i limiti di velocità e i dati relativi al percorso del sistema di navigazione al fine di adeguare la velocità in modo automatico. Finora, questo sistema di assistenza era noto solo come semplice sistema di regolazione della distanza: si impostava la velocità desiderata e il gioco era fatto, frenata e accelerazione venivano controllate dalla regolazione automatica della distanza. Oggi, la nuova Arteon è la prima Volkswagen a essere in grado di reagire anche a parametri variabili lungo il percorso entro i limiti del sistema. Di seguito una panoramica del funzionamento del sistema: il cruise control adattivo utilizza un sensore radar (per la regolazione della distanza), una telecamera nel parabrezza e i dati relativi al percorso del sistema di navigazione.

Tramite la telecamera e il riconoscimento della segnaletica stradale a essa abbinato, la Arteon “vede” i limiti di velocità, riuscendo a riconoscere anche l’inizio di un centro abitato. L’ACC si adegua a questi cambiamenti di velocità. Parallelamente, attraverso i dati relativi al percorso del sistema di navigazione, la Arteon rileva la propria posizione e riduce così la velocità in anticipo prima di curve, rotatorie e incroci. Sempre integrato nel cruise control adattivo è il sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City. In combinazione con il cambio automatico DSG, la Arteon con ACC è anche in grado di ripartire in modo automatico, per esempio in coda o in città. La regolazione automatica della distanza è attiva nell’intervallo compreso tra 0 e 210 km/h. Con la regolazione della velocità predittiva, il sistema incrementa il comfort e contribuisce inoltre a ridurre i consumi.

Active Lighting System. Di serie la Arteon Elegance e la Arteon Sport montano fari con regolazione automatica delle luci abbaglianti Light Assist che, avvalendosi di una telecamera, accende e spegne automaticamente gli abbaglianti in funzione dei veicoli provenienti in senso contrario. Questi due modelli sono anche dotati di serie dell’Active Lighting System. Prima ancora di affrontare la curva, i doppi proiettori a LED ne illuminano perfettamente la traiettoria. Di seguito una panoramica del funzionamento del sistema: l’Active Lighting System – un pacchetto tecnologico – utilizza i doppi proiettori a LED e comprende, tra le altre cose, il sistema di abbaglianti permanenti a regolazione dinamica Dynamic Light Assist (sistema interattivo di abbaglianti permanenti, una funzione del Light Assist), nonché le luci di svolta dinamiche con regolazione predittiva. Queste ultime illuminano le curve in funzione dell’angolo di sterzata attraverso i moduli proiettori gestibili in modo flessibile. La novità consiste nella funzione grazie a cui ora, indipendentemente dall’angolo di sterzata, la curva viene illuminata perfino in anticipo, sulla base delle immagini della telecamera anteriore e dei dati relativi al percorso del sistema di navigazione. In questo modo la Granturismo è in grado di illuminare la traiettoria della curva prima ancora che il guidatore la affronti. Inoltre, il cono di luce dei fari è diretto in modo ottimale al raggio della curva, eliminando il fenomeno di dispersione della luce in direzione del ciglio della strada.

Emergency Assist. L’Emergency Assist di seconda generazione garantisce maggiore sicurezza: se il guidatore dovesse perdere conoscenza per qualsiasi motivo, il sistema di assistenza, oltre a frenare la vettura entro i limiti del sistema, provvede anche a sterzare dirigendosi verso la corsia più a destra, a condizione che i veicoli che seguono lo consentano. Nel nuovo Emergency Assist, il cruise control adattivo (controllo automatico della distanza), il Side Assist (sistema di assistenza al cambio di corsia), il Lane Assist (assistenza per il mantenimento della corsia) e il Park Assist (dispositivo di assistenza al parcheggio) diventano un unico sistema. Non appena i sensori rilevano che è trascorso un determinato periodo di tempo dall’ultima volta che il guidatore ha azionato l’acceleratore o il freno oppure ha mosso il volante, l’insieme dei sistemi interviene in modo mirato adottando delle contromisure. Inizialmente il guidatore viene avvisato e “stimolato” con segnali acustici, ottici e fisici (interventi frenanti). Se ciononostante non reagisce, l’Emergency Assist attiva l’arresto di emergenza. In questo processo viene attivato automaticamente il lampeggio di emergenza; inoltre, la Arteon esegue lievi azioni sterzanti tramite i componenti del Park Assist (accesso al servosterzo elettromeccanico) e del Lane Assist (riconoscimento della corsia basato su telecamera) in modo da richiamare l’attenzione degli altri utenti della strada sulla situazione pericolosa. Il cruise control adattivo, invece, consente la frenata automatica e, grazie al sensore radar nel frontale, contribuisce a impedire collisioni con i veicoli che precedono. Parallelamente, i sistemi sterzano la Arteon in modo controllato sulla corsia di marcia più a destra della carreggiata; il Side Assist controlla con i suoi sensori radar i veicoli che seguono, per minimizzare il pericolo di una collisione al momento del cambio di corsia.

Sistema proattivo di protezione occupanti. Per la prima volta la sensoristica PreCrash è in grado di reagire non solo ai processi relativi alla dinamica di marcia (rilevati tra gli altri attraverso l’ESC) e a un elevato pericolo di collisione davanti alla vettura (registrato dal Front Assist), ma anche ai pericoli provenienti dalla zona retrostante. Il sistema PreCrash si avvale della sensoristica del sistema di assistenza al cambio di corsia Side Assist. Attraverso i sensori radar, quest’ultimo rileva costantemente la posizione e la velocità delle auto dietro alla Arteon. Questi dati vengono analizzati dal sistema proattivo di protezione occupanti per la zona posteriore. Nello specifico, questo avviene non solo durante la marcia, ma anche a vettura ferma (a motore acceso o in modalità start/stop), come per esempio a un semaforo rosso. Se una vettura si muove in direzione della nuova Granturismo, il sistema rileva la probabilità di un’eventuale collisione sulla base della posizione e della velocità delle due auto. In caso di rischio imminente, il sistema di assistenza PreCrash reagisce in un attimo: viene attivato immediatamente il lampeggio di emergenza; allo stesso tempo vengono chiusi tutti i finestrini, lasciando aperta solo una piccola fessura (per un effetto protettivo ottimale degli airbag laterali), e il tetto scorrevole. Parallelamente, i pretensionatori tendono le cinture di sicurezza anteriori. Infine i sedili anteriori regolabili elettricamente (a richiesta) vengono sistemati in posizione corretta. Le cinture di sicurezza, gli appoggiatesta e gli airbag possono così funzionare con la massima efficacia.

Side Assist più Lane Assist e assistenza all’uscita dal parcheggio. La Arteon è dotata di serie dell’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist. Se la Granturismo viene ordinata con il sistema di assistenza al cambio di corsia Side Assist Plus (a richiesta) attivo già a partire dai 10 km/h, i due sistemi lavorano in sinergia, fornendo anche l’assistenza all’uscita dal parcheggio. Il pacchetto Side Assist può contribuire a evitare gravi incidenti, specialmente nelle due situazioni descritte di seguito. Per esempio in autostrada, poiché riconosce nell’angolo cieco i veicoli che sopraggiungono a velocità elevata e i veicoli che procedono a velocità ridotta, avvisando chi si trova al volante ed eseguendo perfino un intervento di controsterzo tramite il Lane Assist. Inoltre, questo sistema assiste durante l’uscita in retromarcia dai parcheggi, poiché i sensori rilevano i veicoli che si avvicinano lateralmente alla vettura, non visibili dal guidatore e non rilevabili da altri dispositivi.

Assistenza nella guida in colonna. Sulla base del Lane Assist (assistenza per il mantenimento della corsia) e dell’ACC, la Volkswagen ha sviluppato il sistema di assistenza nella guida in colonna, disponibile per i modelli con cambio automatico DSG a doppia frizione. Il sistema rende nettamente più confortevole la guida durante gli incolonnamenti e nelle condizioni di traffico stop-and-go. Grazie alla sinergia dei sistemi di assistenza, la vettura è in grado di viaggiare in modo parzialmente automatizzato fino a 60 km/h. Il Lane Assist mette a disposizione la funzione di mantenimento della corsia adattivo. Come secondo sistema di assistenza, il cruise control adattivo è integrato nell’assistenza nella guida in colonna per frenare e accelerare in modo automatico.