In arrivo la terza generazione della Porsche Cayenne

checcobai_ Novità, Porsche

Porsche Cayenne. Sportività condivisa.

Questo modello di grande successo della Casa automobilistica di Stoccarda è stato completamente rinnovato e offre le tipiche prestazioni Porsche abbinate a un’eccellente praticità per l’uso quotidiano. I potenti motori turbo, il nuovo cambio Tiptronic S a otto rapporti, le nuove tecnologie di regolazione del telaio e l’innovativo sistema di visualizzazione e controllo totalmente connesso assicurano un nuovo livello di sportività e comfort. Al lancio saranno disponibili due nuovi motori sei cilindri: il turbo tre litri da 250 kW (340 CV) della Cayenne eroga 29 kW (40 CV) in più del modello precedente. Il biturbo V6 2.9 litri della Cayenne S, che raggiunge una velocità massima di 265 km/h, arriva a ben 324 kW (440 CV), un incremento di 15 kW (20 CV). Equipaggiata con il pacchetto Sport Chrono a richiesta, la nuova Cayenne S passa da zero a 100 km/h in meno di cinque secondi.

La nuova Cayenne si ispira dichiaratamente all’iconica sportiva 911: la terza generazione del SUV, rinnovato anche nell’estetica, monta per la prima volta pneumatici misti ed è dotato di asse posteriore sterzante. Accanto a questi elementi da vettura sportiva, anche le caratteristiche dinamiche migliorano ulteriormente grazie alla trazione integrale attiva di serie, al Porsche 4D Chassis Control, alle sospensioni pneumatiche a tripla camera e al sistema elettronico di stabilizzazione dei movimenti di rollio Porsche Dynamic Chassis Control (PDCC). Nonostante le numerose dotazioni di serie, la Cayenne pesa fino a 65 chilogrammi in meno rispetto al modello attuale e resta perfetta per l’uso offroad.

Linguaggio stilistico dinamico: linee decise e cerchi maggiorati Linee sportive, precise e nette – nuove eppure familiari: l’aspetto della Cayenne è stato ridefinito secondo uno stile che affonda le radici nel DNA del design Porsche. Le prese d’aria anteriori maggiorate sono un segno evidente dell’incremento delle prestazioni. I nuovi elementi angolari orizzontali rendono il SUV più largo e atletico, anche da fermo. La lunghezza aumenta di 63 millimetri mentre il passo resta invariato (2.895 millimetri), il tetto si abbassa di nove millimetri rispetto al modello precedente: la Cayenne, lunga 4.918 millimetri e larga 1.983 millimetri (senza specchietti retrovisori esterni) risulta chiaramente più elegante e slanciata. Il volume del bagagliaio è di 770 litri, con un aumento di 100 litri. I cerchi crescono di un pollice e per la prima volta ruote e pneumatici posteriori sono più larghi, sottolineando la migliore dinamicità della vettura. Il tipico logo tridimensionale Porsche raccorda i gruppi ottici posteriori, ridisegnati in modo tridimensionale e caratterizzati dalle strette strisce con LED a tutta lunghezza. Porsche presenta una nuova offerta a tre livelli per i gruppi ottici anteriori: ogni Cayenne monta di serie i proiettori a LED. Salendo di livello, si può scegliere il Porsche Dynamic Light System (PDLS), caratterizzato da modalità come l’illuminazione in curva (cornering light) e la luce autostradale. Al top i nuovi fari anteriori a LED a matrice con PDLS Plus. 84 diodi luminosi regolabili singolarmente consentono di variare distribuzione e intensità della luce. Cayenne si dota così di nuove funzioni come gli abbaglianti che non accecano chi proviene dalla direzione opposta e il controllo attivo dell’abbagliamento causato dai cartelli stradali.

Cayenne e Cayenne S Il nuovo SUV Porsche viene lanciato in due versioni: la Cayenne, con motore turbo sei cilindri e cilindrata di tre litri, ha una potenza di 250 kW (340 CV) e sviluppa una coppia di 450 Nm. Già il modello base raggiunge prestazioni eccezionali: accelera da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi (con il pacchetto Sport Chrono in 5,9 secondi). La velocità massima è di 245 km/h. Il secondo modello è la Cayenne S, dotata di motore biturbo V6 2.9 litri. Questo propulsore, anch’esso di nuovo sviluppo, ha una potenza di 324 kW (440 CV) e raggiunge una coppia di 550 Nm, ovvero 15 kW (20 CV) in più rispetto al modello precedente. Migliora così l’accelerazione da zero a 100 km/h, ora pari a soli 5,2 secondi (con pacchetto Sport Chrono 4,9 secondi). La velocità massima è di 265 km/h. Veloce su strada, eccezionale fuoristrada: Tiptronic S e PTM Il miglioramento delle prestazioni della Cayenne, caratterizzata da più sportività e comfort, è dovuto anche al nuovo cambio Tiptronic S a otto rapporti. Tempi di innesto più brevi e rapporti più sportivi delle marce inferiori favoriscono la performance su strada e le caratteristiche offroad. All’altra estremità, sul lato confort, il lungo rapporto dell’ottava marcia garantisce minor coppia, consumi ottimali e guida rilassata.

Cayenne è puro piacere di guida anche sullo sterrato. Le impostazioni fuoristradistiche consentono di selezionare facilmente l’assetto più idoneo. L’impostazione standard è la modalità Onroad. Altre quattro modalità attivano le impostazioni per i tratti fuoristrada non impegnativi: fango, sterrato, sabbia o roccia (Mud, Gravel, Sand o Rocks). È possibile adattare alla situazione specifica trazione, telaio e blocchi del differenziale. Per quanto riguarda la distribuzione della potenza, tutti i modelli Cayenne montano la trazione integrale attiva. Il Porsche Traction Management (PTM), intelligente e variabile, distribuisce la coppia motrice tra gli assi. Il suo principio costruttivo (“hang-on”) è fondamentale per le straordinarie prestazioni sportive della Cayenne e soddisfa tutte le esigenze di trazione su terreni difficili.

Seguendo la 911: telaio leggero e pneumatici misti La nuova Cayenne è tre vetture in una: sportiva, fuoristrada, berlina Gran Turismo. Per ottenere questo risultato è stato realizzato un nuovo telaio leggero con avantreno a bracci indipendenti e asse posteriore a bracci multipli. Una tipica caratteristica sportiva è costituita dai nuovi pneumatici misti, ora su cerchi da almeno 19 pollici, che migliorano stabilità e dinamica in curva. A richiesta, Porsche offre per la Cayenne cerchi fino a 21 pollici.

Le novità: asse posteriore sterzante, sospensioni pneumatiche, stabilizzazione antirollio Questa configurazione rappresenta una base ottimale per i sistemi di regolazione attiva dell’autotelaio, analizzati e sincronizzati dal sistema Porsche 4D Chassis Control. Il sistema opera in tempo reale e ottimizza ulteriormente la maneggevolezza della vettura. A eccezione del sistema di ammortizzatori attivi PASM (di serie sulla Cayenne S), tutti gli altri sistemi che intervengono sul telaio sono nuovi. Per la prima volta, la Cayenne è disponibile con asse posteriore sterzante elettrico. Il sistema, già utilizzato sulla 911 e sulla Panamera, migliora l’agilità in curva e la stabilità nei cambi di corsia alle alte velocità. Il diametro di sterzata ridotto rende inoltre il SUV ancora più maneggevole nell’uso quotidiano. Le sospensioni pneumatiche attive a richiesta con la nuova tecnologia a tripla camera ampliano ulteriormente lo spettro delle performance della vettura, tra impostazione rigida e sportiva e il comfort di crociera tipico di una berlina. Per l’uso fuoristrada il sistema permette, come sempre, di adattare la distanza dal suolo. Con il Porsche Dynamic Chassis Control (PDCC) a richiesta, gli amanti della guida sportiva sentiranno la differenza tra sistema idraulico ed elettrico. Un potente impianto elettrico da 48 Volt permette il passaggio da un sistema all’altro. La riduzione dei tempi di reazione permette di incrementare la precisione dinamica della vettura, e di avere un maggior comfort nella marcia a velocità moderata.

Anteprima mondiale: Porsche Surface Coated Brake con rivestimento di carburo-tungsteno Con l’innovativo impianto Porsche Surface Coated Brake (PSCB) la casa automobilistica di Stoccarda si pone ancora una volta all’avanguardia nello sviluppo di freni ad alte prestazioni. Questa novità mondiale è disponibile a richiesta per tutte le versioni di Cayenne ed è composta da un disco in ghisa con rivestimento di carburo-tungsteno, una finitura che aumenta i valori di attrito e riduce l’usura e la polvere generata in frenata. Questa esclusiva di Porsche risalta anche visivamente: le pinze freno sono verniciate di bianco e dopo la frenata la superficie dei dischi presenta un particolare effetto lucido. Il PSCB è disponibile solo in abbinamento ai cerchi da 21 pollici. I freni carboceramici PCCB restano ancora il sistema top di gamma. Il nuovo pacchetto Sport Chrono con PSM Sport Il potenziale sportivo della nuova Cayenne non si esaurisce qui. Porsche ha rielaborato il pacchetto Sport Chrono appositamente per questa sportiva. Un segno visibile è l’interruttore «Mode» sul volante. Oltre alle modalità di marcia «Normale», «Sport» e «Sport Plus» il guidatore può selezionare anche una modalità configurabile individualmente. Premendo il tasto centrale «Sport Response», può attivare le mappe di motore e trasmissione, tarate per la massima performance. Il pacchetto Sport Chrono comprende anche la modalità «PSM Sport» attivabile separatamente, che permette di sfruttare tutto il potenziale dinamico della nuova Cayenne. Minor peso per consumi ridotti e più piacere di guida Una sportiva deve essere leggera. Secondo il modello della 911 e della Panamera, anche la nuova carrozzeria della Cayenne è composta da un’intelligente combinazione di lega e acciaio. I pannelli esterni sono interamente in alluminio. Pianale, anteriore e pressoché tutti i componenti del telaio sono in lega. Di particolare evidenza tecnica è l’innovativa batteria avviamento al litio-polimero che da sola consente di risparmiare dieci chilogrammi di peso rispetto al modello precedente. Complessivamente, il peso a vuoto della Cayenne è sceso da 2.040 a 1.985 chilogrammi – e questo nonostante l’ampliamento della dotazione di serie che tra l’altro comprende i fari anteriori a LED, i cerchi maggiorati, l’assistente al parcheggio anteriore e posteriore, il modulo telefonico LTE con hotspot Wi-Fi, i servizi Porsche Connect e un sistema di protezione preventiva dei pedoni.

Evoluzione digitale: Porsche Advanced Cockpit e nuovo PCM Con la nuova generazione, Cayenne apre un nuovo capitolo nel rapporto tra guidatore e vettura. Il Porsche Advanced Cockpit si inserisce alla perfezione in un abitacolo sportivo e lussuoso. Elemento centrale del nuovo sistema di comando e visualizzazione di Porsche è il touch screen full HD da 12,3 pollici del Porsche Communication Management (PCM) di ultima generazione, lanciato lo scorso anno sulla nuova Panamera. Svariate funzioni digitali possono essere attivate in modo intuitivo, anche con i comandi vocali. Il Porsche Connect Plus di serie permette di accedere a Internet e ai servizi online, tra cui il navigatore online di serie con informazioni sul traffico in tempo reale. I comandi analogici sulla nuova console centrale servono alle funzioni principali della vettura. Gli altri tasti sono integrati nella superficie touch simile al vetro di uno smartphone, e forniscono anche una risposta acustica e tattile. In tipico stile Porsche, il guidatore ha davanti a sé il contagiri analogico disposto centralmente e affiancato da due display full HD da sette pollici, sui quali sono riprodotti tutti gli altri dati rilevanti e informazioni selezionabili individualmente tramite i comandi al volante. Tra i sistemi di assistenza più importanti vi sono il sistema di visione notturna con telecamera a infrarossi, l’assistente per i cambi di corsia, l’assistente al mantenimento corsia con rilevamento cartelli stradali, l’assistente al traffico, l’assistente al parcheggio con telecamera Surround View e Porsche InnoDrive con Cruise Control attivo.

La tua Cayenne – più personalizzazione e più servizi online Il nuovo PCM porta al prossimo livello di personalizzazione. Non è solo possibile modificare la schermata iniziale e il menu principale in base alle esigenze personali, ma si possono anche configurare ben sei profili individuali. Oltre alle numerose impostazioni relative all’abitacolo, un profilo memorizza le istruzioni per illuminazione, modalità di guida e sistemi di assistenza. A seconda dell’allestimento, chi guida può applicare le proprie impostazioni ai nuovi sound system di Bose® e Burmester®. La nuova Cayenne è sempre online, se il guidatore lo desidera: la scheda SIM-LTE integrata rende disponibili i nuovi servizi di Connect Plus. In questo modo, ad esempio, è possibile programmare a distanza il riscaldamento autonomo tramite il proprio smartphone. Nella nuova dotazione di serie è compresa inoltre l’app Offroad Precision, appositamente sviluppata per la Porsche Cayenne, che consente di documentare in modo dettagliato le uscite in fuoristrada e di migliorare le proprie capacità con riprese video.

Prezzi La terza generazione della Porsche Cayenne è ordinabile da subito. In Italia, la Cayenne è disponibile a partire da 78.030 Euro. I prezzi della Cayenne S partono da 95.598 Euro – inclusa IVA e dotazione specifica.


Consumi ed emissioni1)
Cayenne: consumi nel ciclo misto 9,2 – 9,0 l/100 km; emissioni di CO2 209 – 205 g/km
Cayenne S: consumi nel ciclo misto 9,4 – 9,2 l/100 km; emissioni di CO2 213 – 209 g/km 1) Range di valori in base al tipo di pneumatici montati