Salone di Ginevra 2015 – La nuova Volkswagen Touran

checcobai_ Eventi, Novità, Volkswagen

Nuova Volkswagen Touran, un capolavoro di spaziosità tra le monovolume compatte
Una nuova MPV per la famiglia

– Nuove motorizzazioni fino al 19%* più parche nei consumi

– In configurazione cinque posti la Touran ha il bagagliaio più grande della categoria

– Debutto delle tecnologie MirrorLinkTM, Apple CarPlay e Google Android Auto

– I sistemi di assistenza e comfort della Touran ridefiniscono i vertici della categoria

Dieci informazioni importanti sulla nuova Touran

  1. La Touran, completamente nuova, è la prima monovolume basata sul pianale modulare trasversale MQB.
  2. L’adozione dell’MQB ha consentito di trasferire l’aumento della lunghezza esterna (+ 130 mm) quasi completamente sul passo (+ 113 mm).
  3. L’aumento del passo ha permesso di incrementare lo spazio a disposizione (tra l’altro, nella configurazione a cinque posti, il volume del bagagliaio è aumentato di 48 litri).
  4. La Touran in versione cinque posti offre il bagagliaio più grande della categoria con una capacità di 1.040 litri (carico fino al tetto).
  5. Nonostante un aumento della lunghezza, il peso è stato ridotto fino a 62 kg.
  6. Il sistema di sedili ripiegabili a scomparsa di nuovo sviluppo dell’MPV a cinque o sette posti garantisce massima versatilità e semplicità di utilizzo.
  7. Fino a 47 scomparti nell’abitacolo e il nuovo Pure Air Climatronic rendono la Touran la compagna ideale nell’uso quotidiano.
  8. Nuova gamma di sistemi di infotainment; per la prima volta con tecnologia MirrorLinkTM, CarPlay (Apple) e Android Auto (Google).
  9. La nuova Touran offre la gamma più ricca di sistemi di assistenza e comfort della categoria.
  10. I motori TSI e TDI sono più parchi nei consumi fino al 19%*. La Touran 1.6 TDI con DSG consuma appena 4,1 l/100 km*.

La Touran è la monovolume compatta di maggior successo in Germania. Un’auto versatile che convince grazie al massimo sfruttamento dello spazio e per la grande cura dei dettagli a 360°. La Volkswagen presenta una generazione completamente nuova della MPV che fino ad oggi ha registrato in Europa, Asia e Africa circa 1,9 milioni di esemplari venduti. Heinz-Jakob Neußer, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen con Responsabilità dello Sviluppo, afferma: “La nuova Touran è la prima monovolume nata sulla base del pianale modulare trasversale MQB sviluppato dalla Volkswagen. Numerosi i vantaggi dal punto di vista costruttivo e concettuale che ne derivano: per esempio, proporzioni degli esterni sensibilmente più importanti con un passo visibilmente ampio, sbalzi della carrozzeria molto ridotti e un conseguente sfruttamento ottimale dello spazio”. Come già avvenuto per gli altri modelli basati su MQB, anche per la nuova Touran la Volkswagen è riuscita a ridurne il peso. “E ciò”, prosegue Neußer, “nonostante un aumento della lunghezza di 130 mm e una dotazione di sicurezza e comfort ancora più ricca. Rispetto al modello precedente sono stati risparmiati fino a 62 kg”. I progressi sul fronte della riduzione del peso sono stati raggiunti grazie all’adozione di tecnologie innovative per la costruzione leggera nei sistemi di propulsione e nella carrozzeria.

Riduzione dei consumi fino al 19%*. La riduzione di peso si è tradotta direttamente in contenimento dei consumi, risultato a cui ha contribuito anche la buona aerodinamica della vettura. Neußer ha aggiunto: “Siamo riusciti ad abbassare il coefficiente cx a 0,296: un risultato eccezionale per una monovolume familiare”. I nuovi motori turbo ulteriormente ottimizzati e, in generale, più potenti rendono poi la Touran di nuova generazione una delle monovolume più ecocompatibili e agili sul mercato. Infatti, i tre motori benzina (110, 150 e 180 CV) e i tre Diesel (110, 150 e 190 CV) sono fino al 19%* più parchi nei consumi. Il modello Diesel più conveniente, la Touran 1.6 TDI 110 CV con cambio DSG a 7 rapporti, consuma solamente 4,1 l/100 km*. “Quando una monovolume sette posti come la nuova Touran 1.6 TDI 110 CV si avvicina alla soglia dei 4 litri, può essere considerata un punto di riferimento in termini di ecocompatibilità”, afferma Heinz-Jakob Neußer. La versione più parca nei consumi con motore benzina è la Touran 1.4 TSI 150 CV con un consumo nel ciclo combinato di 5,4 l/100 km*; anch’essa può essere ordinata con cambio a doppia frizione a 7 rapporti. Tutti gli allestimenti prevedono di serie sistema start/stop e di recupero dell’energia.

Tecnologie high-tech per maggiore sicurezza e comfort. La Touran a trazione anteriore è una delle monovolume più sicure. Un simile risultato si deve a una carrozzeria ottimizzata in modo mirato con prove di crash con acciai ad alta resistenza (25% circa di maggiore rigidità statica della struttura di carrozzeria), fino a nove airbag, un assetto estremamente neutro con sospensioni a ruote indipendenti e un’ampia gamma di nuovi sistemi di assistenza, esemplare per questa categoria. “La carica innovativa di questi sistemi”, afferma Heinz-Jakob Neußer, “va oltre i vertici della categoria e arricchisce il segmento delle monovolume compatte con un livello di sicurezza attiva e passiva senza precedenti”. Tra i sistemi di assistenza nuovi disponibili sulla Touran rientrano frenata anti collisione multipla (di serie), cruise control con regolazione automatica della distanza ACC e Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, dispositivo di assistenza alla guida in colonna, sistema proattivo di protezione occupanti, Side Assist con assistenza all’uscita dal parcheggio e Trailer Assist (assistente per il rimorchio), offerto per la prima volta su una monovolume. Ulteriori sistemi innovativi massimizzano invece il comfort offerto. Sulla Touran è ora disponibile, per esempio, l’apertura e la chiusura elettrica del portellone, la funzione di apertura automatica del portellone Easy Open (attivabile con un movimento del piede), la selezione del profilo di guida e i potenti fari con tecnologia LED.

Fari a LED al posto delle luci allo xeno. I fari a LED, disponibili a richiesta, sostituiscono sulla nuova Touran i dispositivi allo xeno. Sono disponibili in due varianti. Nella versione base, la tecnologia LED è impiegata per anabbaglianti e abbaglianti ed è possibile integrare, a richiesta, la funzione Light Assist per la gestione degli abbaglianti. Nella versione top di gamma i fari a LED dispongono, inoltre, di luci diurne con la stessa tecnologia e di luci di svolta attive. Come optional, è disponibile il Dynamic Light Assist per la gestione dinamica degli abbaglianti.

 Scarica la Cartella Stampa

* Tutti i dati riferiti a consumi e prestazioni contenuti nella presente cartella stampa sono valori stimati, aggiornati a febbraio 2015. Tutte le indicazioni sugli equipaggiamenti si riferiscono alla gamma di modelli offerta in Germania. I modelli per gli altri Paesi possono presentare alcune variazioni.