Nuova Skoda Fabia: sicurezza da prima della classe

checcobai_ Novità, SKODA

La nuova Skoda Fabia è l’auto più sicura della sua categoria secondo gli ultimi crash test Euro NCAP. A novembre 2014, il nuovo modello ceco ha ottenuto il punteggio più alto del proprio segmento, diventando l’unica dei 14 modelli compatti valutati a ottenere le cinque stelle. Il rating dell’associazione indipendente Euro NCAP si basa su specifiche prove dedicate all’analisi dei sistemi di protezione dei passeggeri adulti e bambini, dei pedoni e dei sistemi di assistenza alla guida. Tutti e sette i modelli Skoda hanno ottenuto le cinque stelle Euro NCAP durante i crash test effettuati nel corso dei rispettivi lanci di mercato: oltre a Fabia, anche Octavia (2013), Rapid (2012), Citigo (2011), Yeti (2009), Superb (2008) e Roomster (2006). Il massimo riconoscimento raggiunto dimostra l’elevato livello dei sistemi di sicurezza attiva e passiva dei veicoli della gamma ŠKODA.

La sicurezza di tutti i passeggeri è priorità assoluta per Skoda“, commenta Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione Skoda con Responsabilità per lo Sviluppo Tecnico. “Questo obiettivo viene applicato su tutti i modelli del Marchio appartenenti ai diversi segmenti di mercato, dalla city car Citigo all’ammiraglia Superb. Il particolare risultato della compatta Fabia definisce nuovi standard per il segmento”, prosegue Welsch.

La nuova Skoda Fabia ha ricevuto le cinque stelle in tutte le quattro aree di valutazione (protezione degli occupanti adulti, sicurezza dei bambini, sistemi di assistenza alla guida e protezione dei pedoni). Il modello ha ottenuto la massima votazione nei test per la protezione dei bambini fino a 18 mesi. Punteggio elevato è stato ricevuto anche nei test dei sistemi di protezione dei bambini dai 3 anni. I test hanno inoltre particolarmente enfatizzato la stabilità della nuova Fabia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il modello compatto della Casa della Freccia Alata ha registrato ottimi risultati grazie alla dotazione di sistemi di sicurezza innovativi solitamente riservati ai modelli dei segmenti superiori. Debutta sulla nuova Skoda Fabia, il Front Assistant con funzione di frenata di emergenza integrata, il Multi-Collision Brake integrato nel controllo elettronico della stabilità (ESC), di serie sul modello. Disponibili per la prima volta anche altri sistemi di assistenza, come Driver Activity Assistant, Speedlimiter, Hill-Hold Controll. Di serie nei Paesi UE, sei airbag – frontali, laterali e per la testa – e cinque cinture di sicurezza a 3 punti provvedono, in caso di collisione, alla protezione degli occupanti, garantita inoltre dalla rigidità della carrozzeria e dalla disposizione ottimizzata delle sue zone deformabili. Nei Paesi dell’Unione Europea, la nuova Skoda Fabia è equipaggiata di serie con controllo elettronico della pressione degli pneumatici, una tecnologia che informa il conducente in caso di calo della pressione. A richiesta la nuova Fabia è disponibile con luci diurne a LED. Inoltre possono essere richiesti anche i fendinebbia con funzione “Corner” (luci di svolta), che si accendono automaticamente, illuminando il lato della strada verso il quale si sta svoltando.

Siamo costantemente al lavoro per migliorare il livello di sicurezza attiva e passiva delle nostre auto. Ciò si traduce in innovativi sistemi di assistenza alla guida, sistema frenante armonico e dalla pronta risposta, tecnologia all’avanguardia per le sospensioni, sistemi di illuminazione efficienti e ad alte prestazioni, telai ottimizzati e resistenti”, approfondisce Welsch.

Con questo obiettivo, Skoda impiega circa 1.700 progettisti specializzati, ingegneri e costruttori nel dipartimento di sviluppo tecnico. Una parte considerevole di questo lavoro è direttamente collegata agli aspetti tecnici della sicurezza dei veicoli. I sistemi di assistenza per la sicurezza aiutano a prevenire gli incidenti o attenuarne le conseguenze per i passeggeri e gli altri utenti della strada. Negli ultimi anni, tecnologie innovative hanno fatto il loro ingresso nella gamma Skoda, grazie anche alla piattaforma MQB del Gruppo Volkswagen. Tutti e sette i modelli della gamma Skoda hanno ricevuto cinque stelle nei test Euro NCAP nel corso dei rispettivi lanci di mercato: oltre a Fabia, anche Octavia (2013), Rapid (2012), Citigo (2011), Yeti (2009), Superb (2008) e Roomster (2006).

Come parte della strategia Skoda per la sicurezza, il Marchio offre attualmente i seguenti sistemi in varie forme in ciascuno dei sette modelli: Front Assistant con frenata di emergenza, Multi-Collision Brake, Adaptive Cruise Assistant (Adaptive Cruise Control), Lane Assistant, Intelligent Light Assistant, Crew Protect Assistant, Driver Activity Assistant, Traffic Sign Recognition e sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici. Il Front Assistant con funzione di frenata d’emergenza integrata è un sensore radar integrato nel frontale che misura costantemente la distanza dai veicoli che precedono e, non appena questa diventa insufficiente, il sistema cerca di impedire la collisione intervenendo con quattro livelli di attivazione, la cui intensità aumenta man mano che la distanza diminuisce, fino ad arrivare a una frenata completa. Parte integrante del Front Assistant è la funzione di frenata di emergenza, che è attiva a velocità comprese tra 5 e 30 km/h e interviene con diversi livelli di intensità, dalla predisposizione dei freni fino alla frenata automatica, quando la collisione con un veicolo che precede, oppure con un veicolo o un ostacolo fermo è imminente e il conducente non interviene. Il sistema di frenata anti collisione multipla riduce il rischio di un effetto a catena dopo una collisione. Questa funzione si attiva automaticamente non appena è riconosciuta una collisione, anche se il conducente non preme più il pedale del freno. In questo modo si evita un “effetto a catena”, o quantomeno si riduce la velocità dell’impatto successivo. All’attivazione della frenata anti collisione multipla si accendono automaticamente luci di stop e lampeggianti di emergenza. La funzione di frenata automatica rallenta la vettura fino a una velocità di 10 km/h, ma il conducente può “bypassare” il sistema in ogni momento premendo il pedale dell’acceleratore o avviando una frenata completa.

L’Adaptive Cruise Assistant è una funzione ampliata dell’Adaptive Cruise Control (funzione base di regolazione della velocità). Con il supporto del sistema radar integrato, l’Adaptive Cruise Assistant permette il controllo automatico della distanza di sicurezza in relazione al veicolo antistante.

Il Lane Assistant è un dispositivo avanzato di assistenza alla guida in grado di supportare il conducente nell’impedire collisioni imminenti causate da un cambio di corsia. In caso di superamento della linea di demarcazione, il Lane Assistant interviene applicando una leggera correzione allo sterzo sfruttando il servosterzo elettrico della vettura. Se l’intervento non è sufficiente per mantenere la corsia (ad esempio in caso di curva troppo stretta), il sistema avvisa il conducente applicando una vibrazione al volante.

L’Intelligent Light Assistant è un dispositivo che attiva e disattiva automaticamente i proiettori abbaglianti secondo le condizioni del traffico, mentre il sistema Crew Protect Assistant coordina il funzionamento dei sistemi di bordo con l’obiettivo di minimizzare le conseguenze di eventuali situazioni d’emergenza. Il Crew Protect Assistant predispone un abitacolo sicuro per conducente e passeggeri in caso di collisione tensionando le cinture di sicurezza, chiudendo i finestrini laterali (se abbassati), fino a lasciare un’apertura residua di 55 mm per consentire l’accesso all’abitacolo, chiudendo il tetto panoramico (se presente).

Il sistema di riconoscimento e visualizzazione della segnaletica stradale utilizza una telecamera multifunzione che monitora un’area di 50 metri davanti alla vettura, riconoscendo e mostrando i segnali stradali identificati sul display di infotainment in dotazione al modello.

Il Driver Activity Assistant (dispositivo di riconoscimento della stanchezza del conducente) avverte quando sopraggiunge l’affaticamento del conducente, riconoscendo le variazioni del normale comportamento di guida come indice del calo di concentrazione di chi è al volante.

Per proteggere meglio i passeggeri in caso di urto, tutti i modelli Skoda sono dotati di un completo, pacchetto di sicurezza passiva. A seconda del modello, questo può includere fino a nove airbag (Superb, Octavia e Yeti), cinture di sicurezza a 3 punti regolabili in altezza e poggiatesta per conducente e passeggeri. La protezione è garantita inoltre dalla rigidità della carrozzeria e dalla disposizione delle sue zone deformabili, che permettono di assorbire l’urto mantenendo sicuro l’interno dell’abitacolo.