La nuova Audi A3 berlina

checcobai_ Audi, Novità

Esordio in un nuovo segmento per la Audi A3

Con la A3 a tre volumi Audi esordirà in primavera nel segmento di mercato più importante a livello globale, quello delle berline compatte. La dinamica quattro porte eredita tutti i punti di forza della gamma A3: peso contenuto grazie alla costruzione leggera, propulsori potenti e molto efficienti e numerose soluzioni sofisticate nell’ambito dell’infotainment e dei sistemi d’assistenza. Top di gamma è la S3 berlina 300 CV (221 kW).

Il design degli esterni

La Audi A3 a tre volumi è sportiva ed esprime personalità in ogni dettaglio. Il suo design getta un ponte tra il classico concetto dei tre volumi e la filosofia coupé. La linea Tornado crea un gioco di luci e ombre che prosegue su tutta la fiancata. Gli sbalzi sono corti. Con un passo di 2,64 metri la quattro porte ha una lunghezza complessiva di 4,46 metri. Sopra i sottoporta la linea dinamica scorre con un’inclinazione maggiore rispetto agli altri due modelli di A3. Le fiancate sono più bombate e i passaruota leggermente più sporgenti. Con 1,80 metri di larghezza, la A3 a tre volumi è più larga della A3 Sportback di undici millimetri; in altezza (1,42 metri) è nove millimetri più bassa. Anche il profilo del cofano motore, i paraurti, le prese d’aria e l’inserto del single-frame della quattro porte hanno un design particolare. Lo spoiler posteriore è integrato nel cofano bagagliaio, mentre il taglio largo e piatto delle luci, a richiesta disponibili in tecnologia LED, accentua la prospettiva orizzontale. Sin dal lancio sul mercato saranno disponibili fari con tutte le funzioni di illuminazione in tecnologia LED che sottolineano la tecnica innovativa e il look deciso della nuova vettura.

La carrozzeria

Con il 1.4 TFSI la berlina ha una massa a vuoto di soli 1.205 chilogrammi (dato provvisorio). Per contenere il peso il più possibile e garantire la massima rigidità, numerosi componenti della cellula abitacolo sono in acciaio formato a caldo, mentre il cofano motore è in alluminio. La carrozzeria presenta un alto livello di rigidità, sicurezza in caso di impatto e comfort acustico. Anche per quanto riguarda gli interni e i propulsori, in fase di sviluppo è stato rispettato il principio della costruzione leggera. Ed è così che il motore a quattro cilindri pesa poco più di 100 chilogrammi.

Motori e cambi (i dati sono in attesa di definizione)

Per il lancio della Audi A3 a tre volumi in Europa il programma motori comprende tre unità a quattro cilindri. Sviluppati ex novo, raggruppano le tecnologie Audi votate all’efficienza: iniezione diretta, sovralimentazione turbo, sistema innovativo di gestione termica e Start&Stop. La gamma di motori e sistemi di trasmissione aumenterà ancora, ad esempio con due nuovi motori alla base dell’offerta.

Il 2.0 TDI eroga 150 CV (110 kW) di potenza e sviluppa una coppia di 320 Nm. Accelera la vettura da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi e le permette di raggiungere la velocità massima di 213 km/h. I consumi medi ogni 100 km si attestano a 4,2 litri di carburante, che equivalgono a emissioni di CO2 di 108 g/km.

Il 1.4 TFSI offre 140 CV (103 kW) e 250 Nm. Ai bassi carichi il sistema COD (cylinder on demand) disattiva due cilindri. Il 1.4 consuma in media solo 4,7 litri di carburante ogni 100 km e ha emissioni di CO2 di 109 g/km. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in soli 8,4 secondi; la velocità massima è di 213 km/h.

Il 1.8 TFSI eroga una potenza di 180 CV (132 kW) e sviluppa una coppia di 250 Nm. Offre un ampio pacchetto di tecnologie high-end, tra cui l’iniezione doppia nelle camere di combustione e nel condotto di aspirazione. Con un’accelerazione standard di 7,3 secondi e una velocità massima di 232 km/h vanta prestazioni sportive. I consumi medi sono di 5,7 litri ogni 100 km, con emissioni di CO2 di 135 g/km.

A seconda del propulsore trova impiego un cambio manuale a sei marce o il cambio S tronic. L’unità a doppia frizione cambia le marce senza che si percepiscano cali di potenza. A richiesta sono disponibili i bilancieri al volante. In modalità D è orientato alla massima efficienza, mentre in modalità sportiva S le cambiate avvengono a un numero di giri leggermente più alto. In collaborazione con il sistema di regolazione della dinamica di marcia “Audi drive select” il cambio S tronic in modalità efficiency è dotato di funzione “ruota libera” che riduce ulteriormente i consumi.

Il telaio

La posizione di rilievo che la quattro porte rivestirà nel segmento di appartenenza si deve in gran parte al telaio. Il presupposto è una distribuzione dei pesi sugli assi finemente calibrata (a seconda della motorizzazione 60% sull’avantreno e 40% sul retrotreno). Tutti i motori sono montati con un’inclinazione posteriore di dodici gradi; le sospensioni anteriori sono in posizione molto avanzata. Le sospensioni anteriori presentano il classico schema McPherson con bracci triangolari e supporti oscillanti in alluminio e sono fissate su un telaio ausiliario in alluminio. Il servosterzo elettromeccanico è molto sensibile, efficiente e interagisce con diversi sistemi d’assistenza. Nell’asse posteriore a quattro bracci, che sfrutta un supporto in acciaio, molle e ammortizzatori sono montati separatamente. I telai sportivi per la versione Ambition e la S line presentano una carrozzeria ribassata di 25 millimetri. La Audi A3 a tre volumi monta cerchi da 16 a 18 pollici di diametro; la quattro GmbH offre cerchi fino a 19 pollici di diametro. I dischi freno anteriori sono autoventilanti. Il sistema elettronico di controllo della stabilizzazione ESC comprende anche il bloccaggio trasversale elettronico. Ad alte velocità in curva frena leggermente la ruota anteriore interna alla curva riducendo al minimo il sottosterzo e migliorando così la trazione.

Gli interni

Gli interni della nuova vettura sono caratterizzati dalla massima cura di ogni dettaglio. Le linee e le superfici hanno un disegno chiaro; sotto al parabrezza si estende un lungo arco. La plancia portastrumenti ha un frontale slanciato; la consolle centrale è leggermente orientata verso il guidatore. Il display a colori (optional) del sistema d’informazione del conducente visualizza la grafica in 3D con grande ricchezza di dettagli. A partire dall’equipaggiamento MMI Radio è di serie il sistema di comando MMI con schermo che fuoriesce elettricamente. Il terminale si trova sulla consolle del tunnel centrale. Il freno di stazionamento elettromeccanico viene attivato mediante un pulsante. Il volante è a tre o quattro razze a seconda della versione. Inoltre è possibile personalizzarlo scegliendo la corona appiattita nella parte inferiore oppure i tasti multifunzione o i bilancieri. A richiesta sono disponibili sedili sportivi. Nella versione Ambition sono di serie, altrimenti sono disponibili a richiesta sedili sportivi S con appoggiatesta integrati. I colori riservati agli interni (nero, grigio titanio, beige pashmina e marrone autunno) dipendono dalla versione di allestimento. L’Audi design selection ha in serbo combinazioni cromatiche esclusive come il marrone lazzo bicolore. Il pacchetto sportivo S line, disponibile per la versione Ambition, avvolge l’abitacolo di nero. Per quanto riguarda i materiali sono disponibili rivestimenti in stoffa, un mix di tessuti ed ecopelle, la pelle Milano e una combinazione di pelle Nappa perla e Alcantara. Grazie al passo lungo, anche i passeggeri posteriori hanno molto spazio a disposizione e un accesso confortevole. Il vano bagagli ha un volume di 425 litri che possono aumentare ribaltando gli schienali dei sedili posteriori in cui è integrato, a richiesta, un vano passante. Una volta sbloccato, il cofano bagagliaio si solleva automaticamente.

Infotainment e Audi connect

Come gli altri modelli della gamma, la A3 a tre volumi sfrutta la piattaforma di infotainment modulare (MIB). La punta di diamante è il sistema di navigazione MMI plus con disco fisso SSD da 64 GB, lettore DVD e comandi vocali per esteso. Il monitor da 7 pollici ad alta risoluzione visualizza la cartina con una grafica 3D dettagliata. Mediante l’interfaccia Bluetooth il sistema di navigazione MMI plus collega telefoni cellulari e lettori mobili. Nel terminale di comando le funzioni della manopola a pressione e rotazione e dell’MMI touch sono riunite nel “touchwheel”, il touchpad per inserire lettere, caratteri e cifre che costituisce la parte superiore della manopola. Altri moduli dell’infotainment sono un sistema per la ricezione radio digitale (DAB+), l’Audi phone box per collegare comodamente il telefono cellulare all’antenna dell’auto e il Sound System di Bang & Olufsen. L’amplificatore da 705 Watt comanda 14 altoparlanti in modalità 5.1, fibre ottiche in tecnologia LED illuminano il profilo dei woofer nelle portiere anteriori. Audi connect è il nome di tutte quelle tecnologie che mettono il guidatore in collegamento con i sistemi della propria auto, con Internet, le infrastrutture stradali e gli altri veicoli. Audi ha reso il sistema ancora più accattivante: laddove possibile il collegamento a Internet avviene attraverso il velocissimo standard LTE. Il modulo telefonico LTE sostituisce il precedente modulo UMTS, rendendo possibile una velocità di download in auto di 100 MBit/s.

Audi connect permette ai passeggeri di navigare liberamente in rete e di accedere ai servizi di posta elettronica dall’hotspot WLAN integrato. Il guidatore usufruisce di servizi Internet su misura: dalla navigazione con immagini di Google Earth e visualizzazione Street View alle informazioni di viabilità Audi online e all’“Audi music stream”, un’applicazione per smartphone. Completano il quadro le news e i servizi informativi. I servizi dei social network Facebook e Twitter sono integrati nell’infotainment di bordo; oltre alla funzione di lettura vocale è disponibile una pratica funzione di testo con moduli preimpostati. Un nuovo servizio Audi connect che debutta a bordo della nuova vettura è il servizio informazioni di parcheggio. Mostra parcheggi, autosilo e garage sotterranei nella destinazione scelta dal guidatore. Laddove possibile il servizio indica il numero dei posti disponibili e le tariffe. L’indirizzo del parcheggio può diventare la destinazione di navigazione.

L’equipaggiamento

La Audi A3 a tre volumi esordisce con un equipaggiamento di serie molto ricco. Il pacchetto dei sistemi di ritenuta comprende anche un airbag per le ginocchia del guidatore. Il sistema d’informazione per il conducente, a colori, delle versioni Ambition e Ambiente comprende il programma efficienza con visualizzazione della marcia inserita e consiglio di pausa.

La versione Ambition prevede, inoltre, assetto sportivo, cerchi in lega da 17 pollici, sedili sportivi e il sistema “Audi drive select”. La versione Ambiente offre regolatore della velocità, pacchetto luci interne in tecnologia LED e sistema di ausilio al parcheggio posteriore. Audi completa l’offerta con singoli optional all’insegna del comfort tra cui, ad esempio, tetto panoramico in vetro, chiave comfort, riscaldamento supplementare o luci adaptive light per fari allo xeno. In collaborazione con il sistema MMI plus sfrutta i dati di navigazione per illuminare la strada in modo ottimale a seconda della situazione. Anche i sistemi di assistenza disponibili a richiesta derivano dalla classe superiore. Fino a 150 km/h l’“adaptive cruise control” mantiene la A3 berlina alla distanza desiderata dal veicolo che precede; con il pacchetto dei sistemi di assistenza, che include diversi sistemi, il range di regolazione arriva fino a 200 km/h. In collaborazione con il cambio S tronic l’“adaptive cruise control” ha una funzione Stop&Go per le basse velocità. L’“Audi side assist” con sensore posteriore radar assiste nei cambi di corsia, mentre l’“Audi active lane assist” aiuta a mantenere la vettura al centro della carreggiata, eventualmente intervenendo leggermente sullo sterzo elettromeccanico. La videocamera dell’“Audi active lane assist” viene utilizzata anche per il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale. Una soluzione high-end per parcheggiare comodamente è l’assistente al parcheggio con visualizzazione perimetrale, che sterza al posto del guidatore nei parcheggi trasversali e paralleli al senso di marcia. Un’altra dotazione opzionale di sicuro rilievo è il sistema di sicurezza “Audi pre sense basic”. La versione con “pre sense front” è compresa nell’“adaptive cruise control”. In caso di pericolo di tamponamento il sistema avvisa il guidatore mediante un sistema di segnalazione a diversi livelli; se occorre frena la vettura automaticamente fino all’arresto. In caso di emergenza e sotto ai 30 km/h di velocità, l’“Audi pre sense front” rallenta la vettura con quasi tutta la potenza disponibile. Se l’impatto è inevitabile, il sistema di frenata anticollisione multipla impedisce il movimento incontrollato della vettura.

Il mercato

Con la A3 a tre volumi Audi fa il suo ingresso nel segmento di mercato delle berline compatte, quello dai maggiori numeri in termini assoluti.La quattro porte arriverà presso i Concessionari di molti Paesi europei verso la fine dell’estate.

La Audi S3 berlina

Pochi mesi dopo il lancio, seguirà il modello top di gamma: la S3 a tre volumi. Il 2.0 TFSI eroga una potenza di 300 CV (221 kW) e sviluppa una coppia di 380 Nm. Il quattro cilindri ad alte prestazioni è dotato delle tecnologie d’efficienza più moderne: doppia iniezione, collettore dei gas di scarico integrato nella testata, “Audi valvelift system” e modulo con valvole a saracinesca per il sistema di gestione termica. Con cambio S tronic la vettura accelera da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi, con cambio manuale in 5,3 secondi. A 250 km/h la velocità viene limitata elettronicamente. Il quattro cilindri turbo consuma in media solo 6,9 o 7,0 litri di carburante ogni 100 km (con S tronic o con cambio manuale), equivalenti a emissioni di CO2 di, rispettivamente, 159 e 162 g/km. Nella trazione quattro una frizione a lamelle molto reattiva ripartisce la coppia tra avantreno e retrotreno (dati provvisori). La carrozzeria è ribassata di 25 millimetri. Dietro ai cerchi di serie da 18 pollici si celano dischi freno di grandi dimensioni; quelli anteriori hanno un diametro di 340 millimetri. Lo sterzo progressivo ad asservimento elettrico modifica il rapporto di trasmissione, che risulta leggermente più indiretto in posizione centrale e molto diretto in caso di forte rotazione impressa al volante. Il sistema di regolazione della dinamica di marcia “Audi drive select” è di serie, mentre la regolazione degli ammortizzatori “Audi magnetic ride” è disponibile come optional.

Il modello di punta è riconoscibile esteticamente per le modifiche ai paraurti, alla griglia single-frame, alle prese d’aria, agli alloggiamenti dei retrovisori esterni, ai sottoporta e allo spoiler posteriore. Il diffusore include i quattro terminali di scarico ovali con bordo cromato. All’interno la vettura ha sedili sportivi (come optional sedili sportivi S), strumenti con quadranti grigi e modanature nere con effetto 3D.