Audi RS7 Sportback

Audi RS7 Sportback: dinamismo nella forma più bella

checcobai_ Audi, Novità

Audi amplia la gamma dei modelli RS: la RS 7 Sportback, che debutterà al Salone Internazionale di Detroit (NAIAS) nel 2013, incarna il dinamismo nella sua forma più bella. La grande coupé a cinque porte monta un 4.0 TFSI 560 CV (412 kW). Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in soli 3,9 secondi; a richiesta la velocità massima può essere aumentata a 305 km/h. Nonostante le prestazioni eccellenti la Audi RS 7 Sportback consuma in media solo 9,8 litri di carburante ogni 100 km.

Design, tecnologia innovativa e sportività imponente: questi sono alcuni dei punti di forza che concorrono a formare il carattere accattivante della RS 7 Sportback, la nuova grande coupé a cinque porte di Audi. Il cuore è il 4.0 TFSI, che porta la strategia Audi del downsizing nel segmento delle vetture di fascia alta. Il V8 biturbo eroga questa potenza elevata da una cilindrata di 3.993 cm3. La potenza di 560 CV (412 kW) viene erogata tra 5.700 e 6.700 giri. La coppia di 700 Nm è invece disponibile tra 1.750 e 5.500 giri.

Essendo stato strutturato in modo da ridurre al minimo le perdite fluidodinamiche e quelle dovute al ricambio dei gas, il vivace quattro litri vanta un’erogazione di potenza immediata. Il lato di scarico delle testate è interno, il lato d’aspirazione esterno. I due turbocompressori Twin Scroll, che generano una pressione d’alimentazione relativa massima di 1,2 bar, sono alloggiati insieme agli intercooler nella V tra le bancate: i percorsi di uscita dei gas di scarico sono corti, e il motore ha grande spontaneità di risposta. Anche la specifica gestione motore e l’impianto d’aspirazione senza valvola a farfalla contribuiscono a conferire dinamicità al V8 biturbo. Premendo un tasto e accelerando vigorosamente, apposite valvole regolabili nell’impianto di scarico provvedono a rendere ancora più piene le sonorità del motore; a richiesta è disponibile anche un impianto di scarico sportivo.

A bordo della RS 7 Sportback lo scatto da 0 a 100 km/h può avvenire in soli 3,9 secondi. Di serie la velocità massima è limitata a 250 km/h, ma con il pacchetto Dynamic o Dynamic plus (entrambi a richiesta) è possibile aumentarla, rispettivamente, a 280 e 305 km/h. Nel ciclo NEDC il nuovo modello di punta della gamma consuma in media solo 9,8 litri di carburante ogni 100 km: un record a cui contribuiscono anche il sistema di serie Start&Stop e l’innovativo sistema di gestione termica.

La nuova Audi RS 7 Sportback monta il sistema cylinder on demand (COD), la tecnologia d’efficienza più recente e innovativa. Ai carichi e ai regimi del motore medio-bassi esclude i cilindri 2, 3, 5 e 8 chiudendo le valvole di aspirazione attraverso attuatori elettromagnetici: il 4.0 TFSI funziona quindi come quattro cilindri fino a quando il guidatore accelera nuovamente con decisione. Nei cilindri attivi i punti di funzionamento si spostano verso carichi più alti e il rendimento aumenta. Tutti i passaggi durano solo pochi centesimi di secondo e avvengono in modo così morbido e rapido da non essere praticamente percepibili. Supporti motore attivi (un’altra sofisticata soluzione di Audi) compensano le leggere vibrazioni che vengono generate durante il funzionamento a quattro cilindri con oscillazioni di verso opposto. La tecnologia COD riduce il consumo in ciclo NEDC del cinque per cento circa, che a velocità moderate può arrivare anche al dieci per cento.

Nella Audi RS 7 Sportback il cambio tiptronic a otto rapporti (di serie) è stato tarato perfettamente al carattere sportivo. Il guidatore può scegliere tra le modalità D ed S oppure decidere di cambiare manualmente le marce: in questo caso può utilizzare i comandi al volante o la leva del cambio dal design tipico delle versioni RS. Mentre le marce basse del tiptronic hanno rapporti corti e sportivi, l’ottava marcia lunga configurata come overdrive riduce i consumi.

Per permettere alla Audi RS 7 Sportback di avere una trazione migliore e quindi una maggiore sicurezza rispetto alle concorrenti con due ruote motrici non poteva certo mancare la trazione integrale permanente quattro di serie. Costituisce il cuore del sistema un differenziale bloccante, la cui temperatura viene regolata attraverso un apposito radiatore dell’olio. In base alla necessità ripartisce la coppia tra avantreno e retrotreno con un ampio margine di variazione; nella configurazione base ne invia il 60% al retrotreno e il 40% all’avantreno. Una soluzione software intelligente, il Torque Vectoring, assiste il differenziale nelle condizioni limite in curva con interventi frenanti leggerissimi sulle ruote non dotate di aderenza. A richiesta è poi disponibile un differenziale sportivo al retrotreno che ripartisce la coppia gradualmente tra le ruote posteriori attraverso due rotismi a sovrapposizione.

La Audi RS 7 Sportback monta di serie cerchi in lega fucinati con lucidatura a specchio da 20 pollici a sette razze doppie. A richiesta la coupé cinque porte ad alte prestazioni può montare cerchi in lega da 21 pollici in tre diverse versioni. Le grandi ruote nascondono freni potenti. I quattro dischi autoventilanti presentano una struttura a margherita (o design “wave”), che fa risparmiare peso; i dischi anteriori hanno una diagonale di 390 millimetri. Dei perni separano le corone d’attrito in acciaio dalle campane di alluminio; vengono bloccati da pinze a sei pistoncini verniciate di nero o, a richiesta, anche in rosso. Come optional sono disponibili anche dischi freno carboceramici di 420 millimetri di diametro con pinze grigio antracite. Il controllo elettronico della stabilizzazione (ESC) è dotato di una modalità sportiva e può essere disattivato anche completamente.

Con le sospensioni pneumatiche, che si addicono alla perfezione al temperamento dinamico di un coupé sportivo, la nuova RS 7 Sportback ha una taratura sportiva, ma pur sempre confortevole. Le sospensioni “adaptive air suspension” della RS 7 ribassano la carrozzeria di 20 millimetri. Gli ammortizzatori adattivi, un ulteriore componente del sistema, modificano la propria modalità di funzionamento in base alle condizioni della strada, allo stile di guida e alla modalità impostata nel sistema “Audi drive select”, attraverso cui il guidatore può influire a vari livelli sul funzionamento di svariati componenti. In alternativa alle sospensioni pneumatiche è disponibile l’assetto sportivo plus, di taratura rigida, con “dynamic ride control” (DRC) che prevede molle in acciaio e ammortizzatori regolabili su tre livelli collegati tra loro in diagonale tramite condutture dell’olio e una valvola centrale. Un’altra possibilità che può essere integrata nel sistema “Audi drive select” è lo sterzo dinamico con servoassistenza variabile e rapporto di trasmissione variabile. Le sue curve caratteristiche, come anche nello sterzo elettromeccanico di serie, sono calibrate appositamente sulla RS 7 Sportback.

La carrozzeria della Audi RS 7 Sportback è composta per il 20% da alluminio e comprende al suo interno molti componenti in acciai altoresistenziali e ultra- altoresistenziali. L’elevata rigidità costituisce il presupposto per un comportamento di guida preciso, per l’eccellente qualità delle finiture e per la silenziosità a bordo che non conosce disturbi. La Audi RS 7 Sportback rivela subito il suo carattere: una serie di dettagli di design specifici conferisce alle linee fluide della coupé un’incisività sportiva. Tra questi i paraurti dal disegno pronunciato e le griglie di protezione in nero lucido con struttura a nido d’ape del frontale, nonché i componenti applicati in alluminio opaco. Nella parte posteriore della vettura, che si conclude con uno spoiler che fuoriesce elettricamente, risaltano il diffusore e i due grandi terminali di scarico ovali.

Per la RS 7 Sportback sono disponibili dieci colori carrozzeria, tra cui anche il nuovo grigio Nardò e la verniciatura esclusiva grigio Daytona effetto opaco. Due pacchetti estetici (alluminio opaco o carbonio) ne personalizzano ulteriormente l’aspetto, ad esempio con la scritta «quattro» sulla presa d’aria anteriore centrale. Nel pacchetto look carbonio lo splitter anteriore e il diffusore sono leggermente più pronunciati. Altri optional disponibili sono i retrovisori esterni con alloggiamenti in carbonio a vista e i fari con tutte le funzioni di illuminazione in tecnologia LED; le modanature scure dal design caratteristico conferiscono loro un aspetto particolare.

Audi RS7 Sportback - Posteriore

 

Il dinamismo elegante della Audi RS 7 Sportback prosegue anche all’interno dell’abitacolo. Gli strumenti circolari hanno quadranti neri, scale bianche e lancette rosse; il logo RS 7 in rilievo nel contagiri costituisce un’ulteriore raffinatezza. La chiave, il volante in pelle a tre razze appiattito, i listelli battitacco illuminati e gli indicatori dell’MMI e del sistema d’informazione per il conducente (FIS) sono anch’essi dotati di emblemi RS. Un flash di cambio marcia nel sistema d’informazione del conducente avvisa se è stato raggiunto il numero di giri massimo; indicatori della pressione d’alimentazione e della temperatura dell’olio e un lap timer completano il menu specifico della RS 7.

Per quanto riguarda colori e materiali vi sono altre differenze. Il poggiapiedi, i pedali e i soft key del terminale del sistema di navigazione MMI plus (di serie) sono in look alluminio. La modanatura decorativa sotto il monitor estraibile è in lacca lucida nera. Gli inserti in carbonio sono di serie; sono poi disponibili quattro altri materiali. Il cielo dell’abitacolo è, di serie, in tessuto nero; in alternativa è disponibile come optional anche in argento luna o in Alcantara nera. Naturalmente la Audi RS 7 Sportback può essere personalizzata in base ai propri gusti grazie al programma di Audi Exclusive.

Sedili sportivi RS con fianchetti pronunciati, poggiatesta integrati ed emblema RS 7 sono di serie; i rivestimenti sono nella combinazione Alcantara/pelle nera, con parte centrale impreziosita da impuntura a losanghe. In alternativa i sedili possono avere rivestimenti in pregiata pelle Valcona nera o argento luna con impuntura a nido d’ape. Come optional sono disponibili sedili comfort regolabili elettricamente con funzione Memory. I due sedili anteriori hanno profili pronunciati; a seconda della posizione degli schienali la capienza del bagagliaio può variare tra 535 e 1.390 litri. Oltre agli equipaggiamenti già citati, nella ricca dotazione di serie della nuova Audi RS 7 Sportback vi sono anche fari xeno plus, un sistema di controllo della pressione degli pneumatici, il sistema di ausilio al parcheggio plus, il climatizzatore automatico a tre zone, un dispositivo di regolazione della velocità e l’“Audi sound system”. Tra gli optional sofisticati rientrano anche un “head up display”, un pacchetto Comfort, il pacchetto Dynamic e il pacchetto Dynamic plus.

A integrazione ideale del sistema di navigazione di serie MMI plus è disponibile il telefono veicolare Bluetooth online. Il suo modulo UMTS porta sul monitor di bordo i servizi su misura di Audi connect, mentre un hotspot WLAN collega i dispositivi mobili dei passeggeri. L’offerta di moduli audio culmina nell’Advanced Sound System di Bang & Olufsen. Anche per quanto riguarda i sistemi d’assistenza la Audi RS 7 Sportback non teme rivali. Tra questi ricordiamo l’“adaptive cruise control” con funzione Stop&Go e “Audi pre sense front”, che mantiene la potente coupé alla giusta distanza dal veicolo antistante e che in molti casi può contribuire a evitare incidenti o a mitigarne le conseguenze. L’“Audi active lane assist” aiuta il guidatore a mantenere in carreggiata la RS 7 Sportback. L’assistente di parcheggio sterza autonomamente durante le manovre di parcheggio. Il sistema di assistenza alla guida notturna con segnalazione dei pedoni agevola la guida nell’oscurità. Completano il quadro l’“Audi side assist” e l’indicatore del limite di velocità.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel nostro Show-Room Audi a Parma.